Aids: adolescenti sottovalutano rischi

Tratto dal Corriere

Il condom viene usato con discontinuità anche nelle «avventure»

Col il partner fisso non usano il profilattico, sottostimando il pericolo di rapporti non protetti pur con una persona conosciuta 

RHODE ISLAND (USA) – Un’indagine effettuata dal Bradley Hasbro Children’s Research Center in collaborazione con la Brown Medical School su 130 giovani fra i 15 e i 21 anni americani ha indicato che i teenager Usa usano nella maggior parte dei casi (ma non sempre) il profilattico nei rapporti occasionali, e tendono a utilizzarlo relativamente poco quando hanno un partner fisso. In questo modo, secondo gli autori dello studio, si crea da una parte una sopravvalutazione del potere protettivo del condom («spesso» non offre garanzie di protezione) e dall’altro una sottovalutazione della sua necessità (anche si fa sesso sempre con la stessa persone non è detto che lei sia sempre fedele). E infatti le interviste condotte durante lo studio hanno riscontrato che diversi adolescenti (in prevalenza maschi) hanno scappatelle più o meno frequenti nonostante conducano una relazione con una partner fissa.
Una considerazione, secondo gli autori dello studio, che pone praticamente «allo stesso livello di rischio di contrarre l’Hiv entrambe le categorie di adolescenti considerando che il 10% del campione che vive una storia seria , fa comunque continue scappatelle amorose».
Lo studio arriva subito dopo il termine della Conferenza Internazioanle dell’Aids di Toronto, e sottolinea ancora una volta la necessità si campagne di prevenzione mirate sugli adolescenti nei confronti dell’Hiv.

23 agosto 2006

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.