Australia – compito in classe con web e cellulare

Il Presbyterian Ladies’ College permette alle proprie alunne di usare il cellulare durante i compiti in classe, e di potersi rivolgere ad un amico o un parente per risolvere un determinato test; consente anche di fare ricorso a internet, alla ricerca della risposta giusta.

Si tratta di un programma educativo sperimentale che interessa alcune delle studentesse dell’istituto australiano, pensato per modificare la concezione del compito in classe; si incoraggiano gli alunni ad utilizzare tutti i mezzi in possesso al fine di risolvere il compito.
Obiettivo ultimo sviluppare la capacità di accedere rapidamente alle informazioni e selezionarle sulla base della loro autorevolezza.

Le studentesse devono citare sempre la fonte utilizzata.

Il progetto sembra seguire il trend di alcuni programmi televisivi, come "chi vuol essere milionario, che prevedono sia la telefonata a casa che l’aiuto del computer.

La teoria sottostante la sperimentazione è che sia molto più importante saper trovare le giuste informazioni ed utilizzarle in maniera corretta, che memorizzarle tutte nella propria testa.

Il preside dell’istituto ha anche proposto di rivedere il termine copiatura con  l’espressione "utilizzare gli strumenti a nostra disposizione per far sì che il mondo entri a far parte delle nostre conoscenze di base".

….

Proprio pochi giorni fa, in un articolo pubblicato sul numero 33 di Viversani&belli, trattavo dell’uso del telefonino nei bambini e delle potenzialità anche didattiche che possono avere le nuove tecnologie.
Questo progetto australiano apre la strada a nuove visioni e usi delle tecnologie che ci accompagnano nel quotidiano.

0 commenti Aggiungi il tuo

  1. laura alberico ha detto:

    Il compito in classe con la possibilità di accedere ad aiuti multimediali mi sembra una sorta di “passaggio di consegne” cioè affidare e trasferire le conoscenze a strumenti sostitutivi delle capacità umane. Questo fenomeno riflette in senso lato quello che accade nella società moderna, satura di tecnologia,in cui spesso i nuovi mezzi di comunicazione tendono a sostituire o a fare le veci delle potenziali abilità degli uomini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *