I nostri limiti interni

Ci si propone di essere felici, di raggiungere un obiettivo, di prefissarsi uno stato di bene-essere, eppure, qualcosa ci ostacola. «In verità vi dico: se avrete fede pari a un granellino di senapa, potrete dire a questo monte: spostati da qui a là, ed esso si sposterà, e niente vi sarà impossibile» (Mt 17,20). Con…

Cos’è la depressione

Il Disturbo Depressivo continua ad essere la malattia mentale più diffusa ed in continua crescita, come riferito dal WHO ( World Health Organization, 1999). Ogni anno si ammalano di depressione quasi 100 milioni di persone in tutto il mondo e di questi il 75% non viene trattato o riceve cure inappropriate. I possibili esiti della…

La fine della poesia

Da tempo la scienza ci illustra e ci indottrina sul funzionamento degli emisferi del cervello. Il destro deputato alle funzioni non razionali, il sinistro a quelle logiche. La psicologia ha indagato le funzioni verificando che persone creative, artiste hanno una predominanza dell’emisfero destro, mentre le persone intellettuali hanno una predominanza di quello sinistro, sebbene i…

Sexting; scambio di foto sessualizzate

Il 25% dei teenager condivide tramite smartphone, tablet e pc immagini di sé con espliciti riferimenti al corpo sessualizzato. Se da una parte il riferimento alla sessualità può essere normale nello sviluppo del comportamento sessuale dell’adolescente, dall’altra diventa pericoloso attraverso il digitale in virtù del fatto che manca della vera e autentica esperienza della intimità…

Quando il vivere non è spontaneo

Vivere è un processo, non sempre lineare, fatto da alti e bassi momenti. Per alcuni vivere è un fardello, un peso; un vero disagio esistenziale con ripercussione psicopatologiche: depressione, disturbi di ansia, attacchi di panico, ossessioni ed altro (Riccardi P., Quando vivere è un fardello, in Attualità in Logoterapia, rivista internazionale dell’Associazione di Logoterapia e…

Tra realtà e idealizzazione di se

La nostra è la cultura dell’apparire, dell’immagine del biglietto da visita (P. Riccardi, Ogni vita è una vocazione per un ritrovato benessere ed. Cittadella Assisi 2014). Non è un mistero lo sviluppo esponenziale dei social networks. Non è da criminalizzare i social, ma l’utilizzo smoderato ed eccessivo sta prendendo il posto dell’autoconoscenza, della ricerca della…

Anche i supereroi hanno paura

La paura della paura e la vergogna di poter mostrare vergogna, sono due aspetti su cui riflettere. Paura e vergogna sono emozioni normali, con un preciso scopo. La paura ci consente di proteggerci in situazioni che altrimenti rappresenterebbero un rischio per la nostra sopravvivenza; la vergogna ci aiuta a differenziare i comportamenti socialmente attesi da…

Dopo il lutto, la speranza

Elaborare il lutto, sostenere il dolore per la perdita è un processo complesso ed articolato. Inizialmente si osserva un momento di incredulità, di shock. Alla notizia della morte, soprattutto se inattesa o avvenuta in circostanze tragiche, è comune dire: “no, non può essere vero”, “non posso crederci”, “ti prego no”, manifestazioni di questa iniziale incredulità…

Superare le catastrofi, sopravvivere ad eventi tragici

A seguito delle recenti tragedie che hanno segnato questa estate, è fondamentale interrogarsi sui risvolti psicologici che questi eventi hanno sulla psiche. Gli interessati non sono solo le persone che hanno vissuto direttamente l’evento; gli aspetti traumatici possono avere esiti negativi anche per esposizione indiretta, mediatica. È dunque un aspetto che interessa e coinvolge noi…

L’illusione dell’intimità tra bisogno di contatto e carezze

Tra gli anni ’50 e ’60 l’economia attraversa un periodo di sviluppo l’industriale e tecnologico; le grandi multinazionali crescono e di conseguenza i beni di consumo aumentano. Sono questi i tempi della nascente cultura capitalistica. Nascono, come reazione, gruppi intellettuali critici e nell’occasione la fanno da padrone i “situazionisti” che definiscono la cultura capitalistica “società…