Disturbo di Dismorfismo Corporeo: quando il corpo diventa un nemico

Quando si parla di disturbi legati alla percezione della propria immagine corporea, siamo soliti pensare ai disturbi alimentari, primo tra tutti l’anoressia. Se in effetti l’anoressia rappresenta il disturbo alimentare più conosciuto, spesso viene sottovalutata e in molti casi purtroppo non diagnosticata la presenza di un disturbo oggi sempre più diffuso ma al tempo stesso…

Cos’è l’ansia

L’ansia è un’emozione che sperimentiamo molte volte nel corso della vita. Nell’immaginario comune, l’ansia ha una caratteristica tendenzialmente negativa e spesso chi la prova pensa di non riuscire a dominarla o di non essere abbastanza “forte” o “razionale”. In questa concezione la cultura ha un ruolo abbastanza centrale, le società occidentali infatti continuano a promuovere…

Stress e malattia – il ruolo della rassegnazione

L’epidemiologia ha accertato un profondo cambiamento delle malattie nei paesi occidentali, con uno spostamento crescente da malattie infettive verso malattie legate a stress o di tipo degenerativo. Disturbi cardiovascolari, ulcere, malattie psicosomatiche ne sono un esempio. Le emozioni tendono a tradursi in alterazioni funzionali come sbalzi della pressione, palpitazioni cardiache, disturbi digestivi, lesione de tessuti….

Alopecia e psicoterapia

L’alopecia é una malattia che causa la perdita dei capelli. L’origine di questa malattia non é ancora nota; sembrano concorrere cause genetiche, psicologiche, ormonali, nutrizionali, chimiche. Si manifesta in diverse parti del corpo, in modalità differenti, temporanee o permanenti.  Le alopecie permanenti sono dette cicatriziali, le alopecie temporanee invece sono quella da stress e quella…

La giornata dedicata ai bambini autistici

Il 2 aprile è una data importante perché si è finalmente riconosciuta la necessaria e dovuta visibilità al problema dell’autismo istituendo la “Fondazione nazionale per l’autismo”. I bambini affetti da questo disturbo del neurosviluppo di origine genetico vivono in un mondo proprio, chiuso come una cassaforte di fronte agli stimoli del contesto ambientale. A farsi…

Quali sono le basi per lo sviluppo psicologico del bambino?

Quando si parla di sviluppo psicologico del bambino si è soliti pensare alla qualità della sua infanzia come un elemento indispensabile ai fini del benessere psico-fisico. In effetti, possiamo pensare all’infanzia un po’ come alle fondamenta di un’opera architettonica: la stabilità della costruzione, la sua flessibilità e il suo equilibrio sono elementi indispensabili. La loro…

“Disconnect to connect”: un video contro la dipendenza dalla tecnologia

http://www.youtube.com/watch?v=7ae0tzVo8Fw Una delle più grandi compagnie di telecomunicazioni della Thailandia, la DTAC, ha realizzato uno spot intitolato “Disconnect to connect” con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza delle conseguenze di quella che al giorno d’oggi si profila come una delle nuove dipendenze dell’era moderna: l’utilizzo della tecnologia. La connessione con il “mondo virtuale” sta diventando davvero…

Perché l’esercizio fisico incrementa il benessere psicologico?

L’attenzione al concetto di “benessere” è nota già dai tempi più remoti. Giovenale, poeta latino vissuto nel primo secolo d.C. affermava nelle sue Satire “Mens sana in corpore sano” secondo la cosiddetta “concezione olistica” dell’uomo che concepisce il benessere come fondato sull’unione mente-corpo. L’attenzione sempre più crescente agli aspetti psicologici relativi alle varie discipline sportive…

La battaglia per metterli a nanna: le regole che possono aiutare

Molti genitori si trovano a dover affrontare il problema di riuscire a mettere a letto i propri bambini senza che questi facciano quotidianamente i capricci. Dopo una giornata di lavoro, questo momento risulta spesso come la goccia che fa traboccare il vaso, spesso emozioni di rabbia e colpa non fanno che peggiorare la situazione in…

Il morbo di Alzheimer e l’Approccio Capacitante

La malattia di Alzheimer è una patologia neurodegenerativa, progressiva ed irreversibile, che colpisce il cervello. Rappresenta una delle più comuni forme di demenza, caratterizzata dalla progressiva perdita delle funzioni cognitive e che influenza le capacità di una persona di portare a termine le più semplici attività quotidiane, andando a colpire aree cerebrali che controllano funzioni…