Il climaterio: un periodo delicato per la donna

il

Il climaterio costituisce un importante momento di riadattamento.

Viene definito climaterio quella fase del processo di invecchiamento in cui la donna passa dall’età riproduttiva all’età non riproduttiva; con il termine menopausa si fa riferimento all’ultimo flusso mestruale.

A determinare la sindrome di materica ci sarebbero fattori endocrini, psicologici, socio-culturali.

La donna perde la capacità riproduttiva, subentra l’amenorrea, ovvero l’assenza del ciclo mestruale, si affievolisce il ruolo materno, con i figli ormai adulti, incontra possibili difficoltà nei rapporti sessuali.

Nel giro di pochi anni la donna passa da madre a nonna, entra in menopausa, si separa dai figli che escono dal nido, affronta i primi grandi lutti.

Nelle donne nubili o impegnate lavorativamente e socialmente i disturbi climaterici sarebbero di minor intensità. In questa fase possono subentrare la depressione e alcuni disturbi emotivi. In questo periodo l’uomo a sua volta si trova in una fase di adattamento, una fase di bilanci e possibile insoddisfazione, con conseguente calo del desiderio.

Per entrambi questo può essere il periodo delle grandi malattie e dei lutti importanti. Qui diventa importante usare gli accorgimenti per un buon invecchiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *