La nostalgia che ruolo ha?

Il termine nostalgia deriva dal graco “nostos” (ritorno) e àlgos (dolore).

Il significato del termine nostalgia che ruota intorno al nucleo del dolore, farebbe pensare ad una emozione negativa o addirittura disfunzionale.

Invece la nostalgia e il perdersi in ricordi nostalgici aumenterebbe il tono dell’umore e rinforzerebbe l’autostima e la sensazione di vicinanza.(Wildschut, Sedikides, Arndt, & Routledge, 2006).
Un recente studio ha ipotizzato che la nostalgia abbia la funzione di sostenere e rinforzare l’attribuzione di senso alla vita; infatti le persone che la provano con frequenza riferivano una maggiore percezione di significato della vita e avevano meno pensieri di morte.
Inoltre, stimolare sentimenti nostalgici nei partecipanti rendeva meno accessibili i pensieri collegati alla morte. (Routledge, Arndt, Sedikides, & Wildschut, 2008).
“La nostalgia ha un effetto terapeutico sulla salute mentale ed è fonte di positività, importante per affrontare i fantasmi di ieri e vivere con energia il presente”.
In questa emozione complessa di incontrano gioia e tristezza, presente e passato.
I pensieri nostalgici possono aiutare nei processi di accettazione, nell’elaborazione di una perdita, consentendo di lasciar cullare la mente da ricordi positivi, sebbene con la consapevolezza che non tornino più.
Lo dico sempre ai pazienti che è più facile mettere via in memoria un evento, elaborarlo, grazie ai ricordi piacevoli, sebbene si tratti di un evento doloroso.
Ad esempio per superare una perdita, un lutto, si può trovare riparo nei ricordi piacevoli, invece di dirsi continuamente che l’altro non sia più qui.
I ricordi piacevoli, attivano emozioni positive, una dolce nostalgia meno dolorosa dello sostare lungamente nel senso di vuoto e mancanza.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Laura Alberico ha detto:

    La nostalgia affiora spesso nei ricordi. La memoria come sostenevano gli antichi greci sconfigge il tempo e per questo ha una una sua importante funzione perché riesce a rispecchiare sentimenti ed emozioni in un processo continuo di consapevolezza e confronto dinamico con la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *