La violenza e l’omofobia non vanno in vacanza.

omo

Nuovi gravi episodi di violenza, na violenza che non fa distinzioni geografice e sociali, una violenza che ha come protagonisti soggetti omofobici e come vittime giovani gay.
Due episodi di violenza contro uno studente a Piacenza e contro il presidente di Arcigay a Taranto.
Entrambi hanno fortunatamente scelto di denunciare.
Quello che accomuna i due episodi è la presenza di adulti accompagnati da minori, adulti che insegnano la violenza, che promuovono la violenza davanti ai bambini.
Ha scritto il presidente di Arcigay Taranto:
“Auguro alla bambina di diventare una grande viaggiatrice, fotoamatrice e scrittrice. Attraverso i suoi occhi, quell’uomo e quella donna impareranno cosa significa amare”.

0 commenti Aggiungi il tuo

  1. Laura ha detto:

    La diversità fa paura a molte persone in un contesto storico nel quale l’omologazione impone di essere uguali a qualunque costo e di apparire i porta bandiera di una sottocultura povera di contenuti nella quale, purtroppo, molti giovani si riconoscono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.