Stili di pensiero

Il pensiero umano tende alla ricerca della coerenza concettuale per conferire un senso al mondo circostante.

La ricerca della coerenza concettuale è alla base dell’idea di “sistema di pensiero”.
Un sistema di pensiero è un complesso di rappresentazioni e di simboli connessi che pretendono di “spiegare” la realtà come entità “ordinata”.

Il pensiero umano ha sempre cercato di studiare il mondo circostante animato da uno spirito insito di ricerca.

Gli obiettivi di questa ricerca sono stati , sono e saranno sempre il desiderio di oltrepassare il senso comune, di ricercare l’unità dei principi e delle cause, semplificare la complessità dei fenomeni (astrazione), superare l’apparente disordine per trovare un principio d’ordine, cogliere la regolarità al di fuori della casualità dei fenomeni.

I sistemi di pensiero possono essere chiusi o aperti.

I primi non considerano elementi che possono inficiare teorie già stigmatizzate; credere ad esempio nell’oroscopo è uno stile di pensiero chiuso perché definisce caratteristiche rigide entro cui dare spiegazioni di fatti e fenomeni e comportamenti.

Il sistema di pensiero aperto considera sempre elementi che mettono in discussione le precedenti teorie e ammettono spiegazioni nuove. Il pensiero scientifico è un sistema aperto perché è rivolto al cambiamento e alla discussione ragionata di nuovi elementi che possono cambiare la visione del mondo ( Keplero, Galilei, Newton).

La cultura di un popolo influenza profondamente il pensiero umano che spesso cerca di spiegare la realtà con le influenze astrali o magiche. La magia non è tipica di un pensiero infantile o primitivo perché è presente anche nella nostra cultura “razionale”. “

La magia è una pratica che rassicura di fronte all’incertezza” (Malinowski) , questo concetto è assolutamente condivisibile perché sappiamo quante persone ricorrono alle pratiche magiche per allontanare gli eventi negativi e agire sulla propria vita con l’aiuto di pratiche affidate spesso a persone con presunte capacità divinatorie.

Il pensiero metaforico è diventato frequente nella comunicazione umana, esso è legato al pensiero magico perché tende ad eliminare i confini tra il mondo umano ed animale prendendo da questo caratteristiche e attributi che diventano umani ( “ essere astuto come una volpe”).

Al pensiero mitico sono associati l’origine del mondo, della società e della cultura di un popolo.

Il mito ignora spazio e tempo e le idee di antecedenza e successione, inoltre non esiste differenza tra mondo animale e umano e tra visibile e invisibile.

Il pensiero mitico ha la funzione di spiegare l’origine del mondo, ciò che è giusto e sbagliato.

Molte società hanno ricostruito la storia  del loro passato affidando al mito le loro origini.

L’antropologo Lèvi -Strauss ha individuato nel mito il tentativo di spiegare e di dare un ordine alla realtà naturale per comprendere l’universo nella sua totalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *