Uno sguardo alla ricerca nel mondo – bullismo

In Australia, Rigby e Slee (1991) hanno osservato che circa il 15 % di bambini delle elementari subisce prepotenze e che la percentuale di coloro che la subiscono ogni giorno, in alcune scuole, arriva all’8 %. Negli Stati Uniti, una ricerca pubblicata sull’ultimo numero del Journal of the American Medical Association, fa il punto della situazione nel primo studio estensivo condotto a livello nazionale. Su 15.686 studenti delle scuole elementari e medie, appartenenti a istituti pubblici e privati, il 29,9% ha dichiarato di essere stato vittima o persecutore in episodi di bullismo. Il 13% ha inflitto tali comportamenti ai compagni di scuola, il 10,6% ne è stato vittima. Il 6,3%, ha sperimentato entrambi i ruoli.  Confrontato con i dati di paesi tradizionalmente considerati più a rischio, (il 29,9% dell’America, il 27 % della Gran Bretagna, ad esempio),e contro il 6 % di bullismo nelle scuole in Finlandia, il 15 in Norvegia, il 12,5 in Giappone, il 20 in Canada, l,8 in Irlanda e il 15 in Spagna, l’Italia è il paese latino che ha fatto registrare la percentuale più alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *