A casa con i bambini: le attività di tipo manuale e ricreativo

In questo periodo in cui le scuole sono chiuse e non sono consentiti gli spostamenti i genitori possono proporre ai propri figli  varie attività di tipo manuale e ricreativo. A questo proposito la SIPPS ( società italiana di pediatria preventiva e sociale) ci propone un decalogo di riferimento molto utile. Il tempo  dedicato a loro…

Il trattamento della balbuzie con la teatroterapia

Cos’è la balbuzie? La balbuzie costituisce un disturbo di regolazione verbale che impedisce la produzione di un linguaggio fluente nell’ambito della relazione interpersonale. Tale patologia distingue un sottotipo tonico, in cui il soggetto presenta un arresto all’inizio della parola, con prolungamenti sillabici e del suono, e uno clonico, in cui si verifica la ripetizione continuata…

Lontani ma vicini, la scoperta di una nuova identità

La socializzazione è un processo molto importante soprattutto nei primi anni di vita quando il bambino comincia a interagire con il mondo circostante per acquisire abilità cognitive, procedurali, linee di condotta e giudizi morali. La socializzazione dura tutta la vita perché ognuno di noi è inserito in un contesto sociale che lo influenza e lo…

Genitori efficaci a comunicare

Alla ricerca di una comunicazione influente e autorevole, oggi sempre più genitori utilizzano con i figli messaggi prepotenti o supplichevoli. Questa oscillazione si riflette inevitabilmente nella loro relazione con i figli. Da messaggi poco chiari a frasi ambigue, mamme e papà si sentono frustrati dalla consapevolezza non solo di non raggiungere l’obiettivo desiderato (far cessare…

Criminalità e bullismo

Spesso le notizie di cronaca riferiscono atti di violenza a danno di persone che casualmente si trovano ad essere oggetto di aggressioni. Bisogna tuttavia distinguere la criminalità e il bullismo perché gli aspetti di questa violenza gratuita hanno connotazioni diverse. Il bullismo si verifica quando ” uno studente è prevaricato o vittimizzato, quando viene esposto…

Lo stile pedagogico nella ricerca del bello

I bambini sono molto curiosi di natura e spesso le loro domande ci sorprendono. La naturalezza e la semplicità nel dare loro delle risposte è un modo per avvicinarli alla conoscenza di tanti e svariati fenomeni della natura. Per questo motivo le attività prescientifiche rappresentano un approccio qualitativamente importante per la conoscenza dell’ambiente. L’uso dei…

Il fascino del male

Sembra assurdo e incomprensibile come nel sottobosco della vita degli adolescenti possano infiltrarsi le tentazioni di un mondo perverso e privo di moralità. Parole e azioni che la multimedialità ha creato come un rifugio al mondo reale, un territorio franco nel quale dare sfogo a sentimenti di odio e insofferenza che spesso garantiscono l’anonimato e…

Per dire no alla violenza

Donne e bambini, vite spezzate da una spirale di violenza gratuita che la cronaca continua ogni giorno a raccontare. Nomi che vengono ricordati, legati da un tragico destino, vite senza futuro. C’è una guerra senza nome, senza vincitori né vinti, un limbo nel quale i ricordi diventano immagini sfuocate, sorrisi di un’età troppo fragile e…

Neet generation: giovani che non studiano e non lavorano

I giovani che non studiano e non lavorano sono chiamati NEET ( Neither in Employment not in Education or Training) e costituiscono circa un terzo della popolazione giovanile. Un mondo nascosto come quello degli hikikomori, ragazzi che vivono reclusi nella loro stanza, connessi al mondo virtuale per diverse ore al giorno. Questi giovani vivono ai…

Il coraggio di cambiare

Viviamo in una società nella quale i giovani non sembrano avere obiettivi e progetti per il futuro. L’educazione in ambito familiare è affidata spesso a forme di comunicazione poco efficaci perché i ragazzi non riescono a introiettare norme e comportamenti ritenuti conformisti e tradizionali. Essi, nel gruppo, ricercano nuovi modelli di vita che spesso capovolgono…