La violenza a scuola

È noto come nelle società occidentali industrializzate il problema della violenza emerga costantemente come aspetto negativo di un malessere sociale generalizzato. La cronaca quotidiana ci mostra come anche a scuola questo fenomeno stia diventando sempre più preoccupante e degno di attenzione da parte delle agenzie educative e dalle istituzioni. Spesso i ragazzi che insultano, deridono…

Dal se alla multimedialità

Immersi nel display di un congegno super tecnologico si rischia di perdere la propria interiorità Non è facile nell’era di internet, delle piattaforme multimediali dei social network, suscitare interesse per la propria dimensione interiore. Dimensione che nella corrente della psicologia ha il suo valore di presa di coscienza, consapevolezza di se ma anche come mezzo…

Acquisizione linguistica e apprendimento linguistico

In questo articolo vorrei affrontare una differenza sostanziale nel modo in cui noi tutti impariamo le lingue. Una lingua si può “acquisire” o “apprendere”. La differenza tra “acquisizione “ e “apprendimento” fu studiata, ad esempio, dal linguista statunitense S.Krashen, che studiò in modo sperimentale le diverse modalità in cui i bambini imparano naturalmente la lingua…

Le vacanze dell’anima

Quasi sempre le vacanze rappresentano il miraggio di un anno lavorativo, si fanno programmi, si prenotano viaggi e tutto questo crea mentalmente grandi aspettative perché nel tempo “reale” si proiettano obiettivi ” ideali” spesso non realizzabili. L’obiettivo vacanza costituisce una sorta di proiezione verso nuove e originali mete, il desiderio di gratificazione e compensazione per…

Che cos’è il bullismo?

“Uno studente è oggetto di azioni di bullismo, ovvero è prevaricato o vittimizzato, quando viene esposto, ripetutamente nel corso del tempo, alle azioni offensive messe in atto da parte di uno o più compagni” (Olweus, 1973b) Intenzionalità, persistenza e disequilibrio sembrano essere gli elementi che più di altri delineano i confini di questo fenomeno: i…

L’illusione dell’intimità tra bisogno di contatto e carezze

Tra gli anni ’50 e ’60 l’economia attraversa un periodo di sviluppo l’industriale e tecnologico; le grandi multinazionali crescono e di conseguenza i beni di consumo aumentano. Sono questi i tempi della nascente cultura capitalistica. Nascono, come reazione, gruppi intellettuali critici e nell’occasione la fanno da padrone i “situazionisti” che definiscono la cultura capitalistica “società…

Il confronto con la diversità

Essere diversi l’uno dall’altro rappresenta una potenzialità significativa perché lo scambio culturale consente di conoscere origini e tradizioni, lingua, costumi di altri popoli. Tuttavia il confronto con la diversità in questo periodo storico ci mette di fronte a problematiche sociali non indifferenti. L’accoglienza in Italia di tanti immigrati genera insofferenza individuale ma anche difficoltà organizzative…

In nome del padre

La genitorialità rappresenta il legame primario dal quale si svilupperanno, nella crescita dei bambini, modelli comportamentali molto importanti. L’orientamento formativo è funzionale alla crescita psicologica equilibrata che risulta tale se sono stati introiettati figure di riferimento stabili, coerenti, propositive. La famiglia rappresenta un contesto relazionale che detta le prime regole, i primi insegnamenti che diventeranno…