I pericoli della rete

In questo periodo tutti siamo stati costretti a stare a casa per le direttive ministeriali di contenimento della pandemia. I ragazzi hanno avuto più tempo per connettersi a internet per seguire le lezioni scolastiche ma questo utilizzo per molti ha avuto anche un effetto negativo a causa dei pericoli che i social network possono provocare….

La gestione dell’emergenza con i bambini

Affrontare questo periodo critico è difficile per tutti ma i bambini risultano più indifesi e fragili psicologicamente. Dalla psicologa e psicoterapeuta M. Rita Parsi accogliamo i consigli e i suggerimenti utili per relazionarci con i piccoli che si sono visti privati della loro libertà fisica e dei contatti con i coetanei. La psicologa fa riferimento…

L’ora d’aria

Certo l’aria è diventata più pulita, meno inquinamento, meno traffico e ingorghi che mettono a dura prova la pazienza di chi guida. Sulla barcaccia di piazza di Spagna a Roma sono tornate le anatre a conquistare uno spazio che prima era di assoluto dominio degli uomini mentre nelle città di mare sono comparsi, nei porti…

A casa con i bambini: le attività di tipo manuale e ricreativo

In questo periodo in cui le scuole sono chiuse e non sono consentiti gli spostamenti i genitori possono proporre ai propri figli  varie attività di tipo manuale e ricreativo. A questo proposito la SIPPS ( società italiana di pediatria preventiva e sociale) ci propone un decalogo di riferimento molto utile. Il tempo  dedicato a loro…

Genitori efficaci a comunicare

Alla ricerca di una comunicazione influente e autorevole, oggi sempre più genitori utilizzano con i figli messaggi prepotenti o supplichevoli. Questa oscillazione si riflette inevitabilmente nella loro relazione con i figli. Da messaggi poco chiari a frasi ambigue, mamme e papà si sentono frustrati dalla consapevolezza non solo di non raggiungere l’obiettivo desiderato (far cessare…

Per dire no alla violenza

Donne e bambini, vite spezzate da una spirale di violenza gratuita che la cronaca continua ogni giorno a raccontare. Nomi che vengono ricordati, legati da un tragico destino, vite senza futuro. C’è una guerra senza nome, senza vincitori né vinti, un limbo nel quale i ricordi diventano immagini sfuocate, sorrisi di un’età troppo fragile e…

Neet generation: giovani che non studiano e non lavorano

I giovani che non studiano e non lavorano sono chiamati NEET ( Neither in Employment not in Education or Training) e costituiscono circa un terzo della popolazione giovanile. Un mondo nascosto come quello degli hikikomori, ragazzi che vivono reclusi nella loro stanza, connessi al mondo virtuale per diverse ore al giorno. Questi giovani vivono ai…

Estate in bianco e nero

Vorrei una estate in bianco e nero come quelle di una volta. I colori erano nascosti come i segreti e le emozioni vissute senza rumore, così semplicemente. Stagione di canzoni e mare, odore forte di salsedine, magica polvere di un sole unico e amico. Fotografia di un tempo passato, privo di inganni e tradimenti, raccolto…

Il coraggio di cambiare

Viviamo in una società nella quale i giovani non sembrano avere obiettivi e progetti per il futuro. L’educazione in ambito familiare è affidata spesso a forme di comunicazione poco efficaci perché i ragazzi non riescono a introiettare norme e comportamenti ritenuti conformisti e tradizionali. Essi, nel gruppo, ricercano nuovi modelli di vita che spesso capovolgono…

Genitori e figli alla pari nel bisogno di realizzazione

I tradizionali ruoli genitoriali, caratterizzati da una ben definita concezione del padre e della madre, nel tempo sono cambiati. Sono diventati aperti e liquidi allo stesso momento; di autorità e assenza allo stesso modo; di modello e di mancanza di riferimento tale da creare spesso confusione. Basti pensare quanti genitori infondono regole sull’utilizzo dei social…