Malati di: “fretta”

Sempre più diffusa, è la malattia di questa società.

La malattia della fretta è una malattia del comportamento, che spinge l’individuo a svolgere ogni cosa in modo veloce, con l’idea di non perdere e sprecare tempo. Il soggetto non trova tempo per sé e per le attività piacevoli, sempre doverizzato, teso, ansioso, in costante lotta contro il tempo.

Gli impegni si accavallano, tutto è sotto controllo, cronometrato. Si parla velocemente, si pretende che gli altri siano rapidi nel parlare e fare le cose, si sollecitano gli altri a fare velocemente, ci si infastidisce nel fare code e rispettare la fila, si mangia velocemente, si fanno più cose nello stesso tempo.

Per trovare un buon ritmo di vita e garantire una buona qualità di vita, è necessario dedicare tempo a se stessi, al proprio copro, ai propri bisogni, al tempo libero. Ciascuno di noi ha un proprio tempo per fare, pensare, parlare, mangiare e va rispettato.

Le persone rapide non sono necessariamente migliori o più intelligenti, la velocità non è sinonimo di qualità o capacità. Sfatiamo questo mito. La fretta può portare a sentirsi sovraffollati, stanchi e riduce la qualità della performance.

Un conto è bere ed un conto degustare; un conto è mangiare ed un conto è assaporare.

Prendetevi il vostro tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *