Il mondo sommerso

Il mercato della droga, oggi sotto gli occhi di tutti, rivela uno scenario di degrado oltre misura. Abbiamo vissuto o convissuto ormai da tanti anni con un mondo parallelo velato spesso dall’omertà e dalla paura che lega pusher e consumatori, carnefici e vittime. Zone centrali e periferiche di città mostrano resti di una guerra senza…

Capire l’iperconnessione nella mente dei teenager

Inutile confermare come la cultura digitale stia modificando i nostri comportamenti; sempre più orientati con gli occhi sullo smartphone, sempre più attenti a percepire il bip della notifica di qualche messaggio postato o ricevuto che sia. Conseguenzialmente al comportamento si associa sempre un modo di pensare, di essere di cui la cultura digitale sta influenzando…

La fine della poesia

Da tempo la scienza ci illustra e ci indottrina sul funzionamento degli emisferi del cervello. Il destro deputato alle funzioni non razionali, il sinistro a quelle logiche. La psicologia ha indagato le funzioni verificando che persone creative, artiste hanno una predominanza dell’emisfero destro, mentre le persone intellettuali hanno una predominanza di quello sinistro, sebbene i…

Esistono i genitori perfetti?

Non esistono genitori perfetti come non esistono figli ideali Ci sono in commercio tanti libri che insegnano metodi e tecniche educative per i genitori ma diventare genitori non è assolutamente facile soprattutto nel mondo di oggi nel quale il rapporto con i figli richiede un continuo adattamento alle esigenze di una società che cambia velocemente….

L’autostima come fattore di vulnerabilità nei disturbi alimentari

I fattori di vulnerabilità sono peculiarità associate a tipici tratti della personalità che alterano, in maniera più o meno determinante il livello di consapevolezza di sé, che può sfociare in un’autosvalutazione. Il “nucleo” caratterizzante un disturbo del comportamento alimentare (DCA) è costituito dall’importanza attribuita al peso e alla forma corporea (Cooper & Fairburn, 1993) e…

Morire per gioco

Sfidare se stessi fino al punto di morire. Un gioco virale sul web (blackout) conta una vittima in più, un giovane adolescente senza problemi, con una famiglia attenta e presente, genitori che dialogavano con il ragazzo che si dedicava allo sport ed era “normale”. È proprio questa normalità che sconvolge e lascia senza parole. Gli…

Virtuale e reale

Molti giovani trovano nella virtualità lo spazio di libera espressione, un luogo dove liberare e trasformare sentimenti, emozioni, desideri. Un gioco ripetitivo e spesso compulsivo che ha come conseguenze quelle di renderli sempre più lontani ed estranei alla realtà vera. La virtualità alimenta nelle persone fragili il senso di potere e sicurezza, la capacità di…

L’autostima

Diversi sono  i fattori che possono favorire la crescita equilibrata di un adolescente considerando sia gli aspetti caratteriali del ragazzo/a ma soprattutto quelli sociali cioè le relazioni che si sviluppano nell’ambito della vita comunitaria (famiglia, scuola, gruppo di amici). Il delicato e complesso sviluppo psicofisico in questa fascia di età crea una crisi di identità,…

Anche i supereroi hanno paura

La paura della paura e la vergogna di poter mostrare vergogna, sono due aspetti su cui riflettere. Paura e vergogna sono emozioni normali, con un preciso scopo. La paura ci consente di proteggerci in situazioni che altrimenti rappresenterebbero un rischio per la nostra sopravvivenza; la vergogna ci aiuta a differenziare i comportamenti socialmente attesi da…

La violenza a scuola

È noto come nelle società occidentali industrializzate il problema della violenza emerga costantemente come aspetto negativo di un malessere sociale generalizzato. La cronaca quotidiana ci mostra come anche a scuola questo fenomeno stia diventando sempre più preoccupante e degno di attenzione da parte delle agenzie educative e dalle istituzioni. Spesso i ragazzi che insultano, deridono…